Eusebia Palomino

Eusebia Palomino

Immagine di Eusebia Palomino

Nasce a Cantalpino (Salamanca, Spagna) il 15 dicembre 1899.
Vive un'infanzia povera, ma felice e luminosa di fede nella poverissima casa in cui babbo, mamma e sorelle alternano il lavoro e la preghiera in un clima di amore reciproco e di generosa carità verso tutti.
La sua vita è precocemente segnata da faticose giornate lavorative, a servizio di famiglie del paese. Dal padre apprende con vivo interesse le prime nozioni del catechismo, che le consentono di ricevere il "Pane del Cielo" a nove anni.

In quell'ora Eusebia vive nel suo intimo qualcosa di grande e di ineffabile: scocca la scintilla di un intenso amore a Gesù sacramentato, che le dona "grande felicità" ad ogni incontro eucaristico. Questo amore la porta a vincere ogni difficoltà e a superare il tenero affetto che nutre per la sua famiglia, per consacrarsi interamente al Signore come Figlia di Maria Ausiliatrice (1924).
Destinata alla casa di Valverde del Camino (diocesi di Huelva), vi è incaricata della cucina e di varie altre incombenze comunitarie, alle quali si presta con amabilità e gioiosa disponibilità.
Nell'oratorio festivo segue con efficacia le bimbe più piccole, ma si ritrova spesso circondata anche dalle giovani e dagli stessi adulti, attratti dal suo spirito di preghiera e di fede convinta e convincente.

È suo profondo desiderio "far risuonare in ogni casa la preghiera perchè da ogni anima sia onorata la Passione del Signore". Con le sue numerose lettere si fa propagatrice instancabile della devozione alle Piaghe del Signore, per ottenere perdono e misericordia a tutti i peccatori. Nel 1931, alla vigilia della guerra civile, di cui ebbe una misteriosa preveggenza, suor Eusebia si offre al Signore, vittima per la salvezza dei fratelli della Spagna e del mondo.
Per tre anni vive di forti sofferenze in un crescendo di gioiosa attesa del Paradiso, che le si schiude il 10 febbraio 1935.
La sua salma riposa a Valverde del Camino, Spagna.

Viene beatificata a Roma da Giovanni Paolo II il 25 aprile 2004. La Memoria liturgica si celebra il 9 febbraio.

Il rapporto tra suor Eusebia Palomino e don Bosco

Preghiere e Pensieri

Curiosità legate al nome di Suor Eusebia Palomino

Bibliografia

Sussidi

OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.