Suor Marija Peče

  Suor Marija Pece
  Consigliera Visitatrice

Sr Marija Peče, comunemente chiamata sr Mira, proviene dall’ispettoria Slovena-Croata (SLC). Nata in Slovenia nel 1958 ed entrata nell’Istituto nel 1977.
Ha vissuto il primo anno di noviziato a Bled (Slovenia), il secondo a Castelgandolfo (Italia).

Dopo la prima professione, fatta nel 1981, è stata per due anni a Conegliano Veneto (Italia), dove ha lavorato nell’oratorio – centro giovanile, ha insegnato la religione nella scuola e dove ha vissuto una ricca esperienza di vita comunitaria insieme con più di 70 suore di tutte le età. Dal 1983 al 1988, ha studiato a Roma, alla Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione Auxilium, conseguendo la licenza in Scienze dell’Educazione, specializzazione in Psicologia.

Tornata nella sua terra nel 1988, è stata assistente delle aspiranti e postulanti, insegnante di psicologia nel Ginnasio salesiano e coordinatrice dell’équipe ispettoriale. Successivamente è stata animatrice di comunità e Consigliera ispettoriale. Nel periodo 1999 – 2005 è stata Ispettrice dell’Ispettoria Slovena–Croata Santa Maria di Brezje. Ha fatto parte delle commissioni a livello della Conferenza dei religiosi/e KORUS, di cui è stata anche Presidente nell’ultimo anno del suo servizio come Ispettrice. A livello della diocesi è stata membro del Consiglio pastorale.

Nel 2006 ha partecipato al primo gruppo del Progetto Gerusalemme e successivamente ha animato diversi corsi di esercizi spirituali, mentre era vicaria della comunità del Sacro Cuore di Bled e direttrice del nascente Ente “Dominika” – costituito per l’educazione preventiva.
Il 28 ottobre 2008, durante la settimana di elezioni del nuovo Consiglio generale (CG XXII), è stata raggiunta telefonicamente da Madre Yvonne che le ha comunicato la nomina a Consigliera Visitatrice da parte dell’assemblea capitolare. Un compito che ha accettato con disponibilità e con fede in “Colui che ci ama e ci manda”.

Durante il sessennio ha visitato le Ispettorie BOL, VEN, CSM, PAR, ARO, ABB, ABA, CIL, ITV. E’ stata nominata dalla Madre referente per la Conferenza Interispettoriale CICSAL. Nelle sue visite ha sperimentato con forza la bontà e la fedeltà del Signore, come pure di Maria, sua Madre e Maestra. Ha riscoperto ed ammirato ancora di più la bellezza e la forza del carisma, vivo e significativo in tante realtà di questo mondo, ma soprattutto amato e vissuto nelle sorelle, nelle/nei giovani e nei moltissimi laici.

L’assemblea capitolare del CG XXIII le ha chiesto di continuare questo suo servizio per altri sei anni. Suor Mira, nel dare la sua risposta affermativa all’invito rivoltole dalla Madre, ha affermato: «Credo nello Spirito Santo, credo che lavora nella storia, nella Chiesa, nell’Istituto, e credo che potrà servirsi di me, suo povero strumento. Mi stringo a Maria per essere una buona discepola dello Spirito Santo e con questa certezza accetto».

OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.