Europa e Medio Oriente in cammino

Scrivi un commento
3 commenti
08/10/2016 15:04:30 - Sr Angela S.

Condivido l'dea di allargare l'esperienza perchè ogni FMA "cresca nella mentalità di cambiamento e di accoglienza del diverso" e favorisca concretamente la cultura della pace, così necessaria al mondo d' oggi. Lo Spirito suggerisca modalità di intervento e sostenga gli sforzi quotidiani per raggiungere lo scopo!

08/10/2016 04:29:12 - Sr Lina Abou Naoum

Mentre la Chiesa del Medio Oriente partendo dall'Iraq fino alla Palestina, Siria, Libano, Egitto... si sta svuotando dei cristiani a causa del terrorismo, il pellegrinaggio in Terra Santa è la risposta del Credente, ogni credente, per invocare la pace là dove il Signore dell'Universo si è incarnato nella storia sofferente della nostra umanità. I pellegrinaggi di preghiera sono le crociate bianche, l'arma del silenzio e dell'invocazione, per parlare al cuore di Dio e ottenere misericordia. Andiamo a Gerusalemme, simbolo del difficile incontro tra popoli diversi, per ridare al mondo ripartendo da Gerusalemme un respiro d'incontro. Il Silenzio della preghiera nei luoghi Santi parlerà al cuore di Dio e al cuore degli uomini. GRAZIE a tutte le Ispettrici per il coraggio di dire SI a Gerusalemme, grazie alla Madre e alle Consigliere.

05/10/2016 10:32:04 - Sr. Ileana

Ringrazio con gioia l'Istituto per la scelta di offrire alle Ispettrici d'Europa questa opportunità (luogo , tema e accompagnatrice degli Esercizi spirituali e tema dell'incontro dei due giorni seguenti con la partecipazione delle consigliere generali, referenti delle singole Conferenze interispettoriali): una ricchezza per loro che certamente sarà a vantaggio delle sorelle della propria Ispettoria. Sr. Ileana


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.