Situazione Madagascar

Situazione Madagascar Ci scrivono le nostre sorelle dal Madagascar, raccontandoci ciò che sta accadendo nella capitale, la città di Antananarivo.  «Qui la situazione politica è molto calda. Ci sono uffici nazionali incendiati, come la radio e la televisione nazionale e anche nelle province ci sono dei movimenti. Oggi siamo state obbligate a mandare a casa gli alunni perchè i genitori sono venuti a cercare i loro figli. Inoltre ci sono molti che stanno approfittando della situazione di disordine e creano più confusione per saccheggiare i negozi. Non c’è molta possibilità di avere informazioni chiare: tutte le emittenti tv e radio sono state chiuse, l’unica che ha trasmesso la notizia è la radio Don Bosco degli sdb».
Le agitazioni sono iniziate ieri quando il sindaco della capitale Malgascia, Andry Rajoelina, ha dato il via alle proteste contro l’attuale presidente Marc Ravalomanana incendiando la radio filogovernativa. Nessuno è in grado al momento di dire quali potranno essere gli sviluppi. Si temono disordini anche in altre città. E soprattutto adesso tanti giovani disoccupati stanno approfittando per saccheggiare, spinti dalla povertà che la crisi economica che ha colpito il Paese da più mesi li ha messi in ginocchio.
Le nostre sorelle chiedono il nostro sostegno e, se possibile, invieranno presto altre informazioni.

Ecris un commentaire
1 commento
16/08/2013 23:52:40 - Agostino Guccione

Per favore , potete datare questa notizia? Ve ne sarei molto grato. W don Bosco.


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.