Suor Elda Pietrobon, Cavaliere all’Ordine della Stella della Solidarietà

Suor Elda Pietrobon, Cavaliere all’Ordine della Stella della Solidarietà Damasco (Siria). L'11 marzo scorso, la Comunità fma dell'ospedale Italiano di Damascoha vissuto momenti di gioia per la consegna dell'onorificenza di Cavaliere dell'Ordine della Stella della Solidarietà Italiana, a suor Elda Pietrobon da parte del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano, dietro richiesta dell'Ambasciatore d'Italia Achille Amerio, come riconoscimento del lavoro svolto a beneficio dei poveri da oltre 50 anni in vari paesi del mondo.

Suor Elda è nata a Paese (Treviso) nel 1934, ed è entrata nell'Istituto FMA nel 1949, facendo la professione religiosa nel 1951 e partendo per le missioni nel 1959. Prima tappa è stata l'Australia, nel 1965 è andata nelle Filippine, poi a Samoa nel 1982 e finalmente a Damasco ospedale nel 1987. Qui continua a donarsi a favore di chi è povero e soffre. La notizia di questa onorificenza inaspettata l'ha fatta arrossire, ma subito, rivolto questo riconoscimento a beneficio di tutte le Sorelle della Comunità dell'ospedale e dell'Istituto.

Il giorno 18 marzo poi , c'è stata la visita del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano con sua moglie Clio Maria Bittoni. Fin dal mattino l'ospedale è stato tutto in fermento per la preparazione della venuta del Presidente e per rendere gli ambienti pronti a ricevere gli Ospiti d'Onore. Alle ore 16 l'ospedale è stato riempito dalla polizia di sicurezza Siriana che ha perlustrato ogni cosa e ogni angolo per evitare qualsiasi sorpresa. Alle 17 sono arrivati i Medici, vestiti a festa, le infermiere, i tecnici e il personale di servizio, con la loro divisa; nonché tutte le suore dell'ospedale, della scuola e i nostri Confratelli Salesiani.

Erano presenti ad accoglierlo alla porta del soccorso: Il Presidente dell'Associazione ( ANSMI), Dr. Maurizio Saglietto, il Direttore Sanitario Dr. Josef Fares, l'ispettrice suor Marie Claire e la Direttrice suor Anna Menegon. Entrato con tutto il suo seguito, era presente anche il Ministro degli Esteri Franco Frattini, l'Ambasciatore Italiano Achille Amerio con la Signora Loretta e il primo Consigliere Gianfranco Petruzzella e molti altri dell'Ambasciata Italiana, ha salutato i membri dell'Associazione: Dr. Mario Ricci, Dr. Sandro leone, i Confratelli Salesiani e quanti erano ad attenderlo con una stretta di mano ad ognuno in particolare. Giunti nell'atrio, una infermiera, vestita col costume Arabo, ha offerto alla Signora Clio sette rose rosse che sono simbolo e tradizione di Damasco, che si offrono a tutti gli ospiti d'onore; il Direttore Sanitario ha dato il Benvenuto a nome di tutto il corpo ospedaliero esprimendo la gioia di averlo tra loro. Dopo una breve visita all'ospedale è stato accompagnato all'abitazione delle Suore, qui è stato accolto molto familiarmente e con tanta simpatia.

Dopo aver rivolto all'ospite, brevi parole di benvenuto e di ringraziamento dalla Direttrice e dal Presidente dell'Associazione, c'è stato lo scambio dei doni. Il Presidente Napolitano ha scritto nel libro d'oro e ha rivolto alla comunità e a tutti i presenti, parole di compiacimento e di meraviglia per aver notato subito che tra le suore, i medici e il personale ospedaliero c'era un clima di serenità e di spontaneità, segno che tutti vivono la gioia di donarsi con imparzialità a quanti si presentano per essere aiutati a ritrovare la salute, e ha ringraziato di aver visto nei suoi riguardi tanta accoglienza e benevolenza.

Escribir un comentario
2 comentarios
02/04/2010 - scognamiglio anna

Leggo con viva gioia dell`onoreficenza concessa a suor Elda che non ho avuto l`onore e il piacere di conoscere quando sono stata a Damasco e più precisamente all`ospedale italiano. Colgo quindi l`occasione per rivolgere a lei e a tutte le suore dell`ospedale e della comunità di Damasco che tanto fanno per questa popolazione un vivo augurio di continuare a svolgere per ancora tanti e tanti anni questa lodevole opera.Volgo un augurio di buona Pasqua a ciascuna e prego che la Vergine Ausiliatrice possa sempre essere la vostra forza e speranza. Con affetto Scognamiglio Annalisa coooperatrice salesiana di Napoli

30/03/2010 - Piera Cavaglià

Auguri, carissima sr. Elda, per l`onore che ti hanno conferito per i tuoi lunghi anni di servizio svolto con tanto amore. Auguri a tutta la comunità delle FMA di Damasco e buona Pasqua a ciascuna. Gesù buon Samaritano della speranza sia sempre la vostra forza. Con affetto e preghiera, sr. Piera


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.