Sistema Preventivo, una risposta alle sfide culturali di oggi

Sistema Preventivo, una risposta alle sfide culturali di oggi

Si è appena concluso l'Incontro Interambiti su Sistema Preventivo, una risposta alle sfide culturali di oggi che ha visto la partecipazione delle ispettrici e delle Coordinatrici di Formazione, Pastorale giovanile, Missione ad gentes, Comunicazione sociale della Conferenza Interispettoriale Asia Orientale (CIAO) e dell'ispettoria della regione del Sud Pacifico (SPR).

Erano presenti suor Maria Americo Rolim, suor Maria del Carmen Canales, suor Alaide Deretti, suor Giuseppina Teruggi consigliere generali dei quattro Ambiti interessati, e suor Elena Rastello, consulente dell'Ambito per la Pastorale Giovanile.

L'incontro ha avuto molti momenti di riflessione e di lavoro, stimolato dal materiale preparato. Infatti si è partite dall'esplorazione in gruppo delle “esperienze” significative svolte nelle ispettorie della CIAO e SPR e raccolte in un Dossier. Molto arricchente la condivisione in gruppo formato da FMA di nazioni diverse per rilevare il “come” si comunica alle/ai giovani la visione cristiana della vita. È stata evidente la vitalità e la passione di ogni comunità educante ispettoriale nel trovare modi e strategie inculturate per la “salvezza” fisica, morale e spirituale delle giovani affidateci.
Il momento successivo ha visto invece l'ascolto della relazione sul tema: “Le sfide emergenti nel contesto e le risposte individuate dalla Chiesa particolare per trasmettere una visione cristiana della vita”, svolta dal professore thailandese Signor Chainarong Monthienvichienchai, fervente laico cattolico. Egli ha dato un quadro chiaro delle sfide della globalità che ovunque attirano l'attenzione dei giovani, focalizzando soprattutto la realtà dell'Asia orientale.

È stato poi offerto alle partecipanti un Dossier dal titolo “A confronto con la visione cristiana della vita che sta a fondamento del Sistema preventivo”, contenuto che ripropone alle fma la sfida educativa sul come rendere attuale e attivo il Sistema Preventivo in fedeltà ai valori del Vangelo e al carisma dell'Istituto. La riflessione e' stata guidata da una traccia di lavoro che ha permesso un apprendimento cooperativo.
Le partecipanti divise in gruppi hanno cercato di individuare le implicanze formative dell'essere FMA a servizio delle/dei giovani e risposto ad interrogati e/o questioni aperte, prima in gruppi per ambito, quindi sugli stessi punti richiesti, nei gruppi interambiti.
La raccolta delle implicanze formative e degli interrogativi, è stata presentata all'assemblea dai singoli gruppi. Quindi, la consigliera per la formazione suor Maria Americo, che ha presieduto questa fase di lavoro, ha aperto la riflessione/commento su quanto proposto ed ha invitato le partecipanti a dare il proprio contributo.

Nei giorni successivi il lavoro è proseguito alternando momenti di gruppo e momenti assembleari. Si condividono le esperienze di vita e quelle educative; quindi si rilevano gli elementi fondamentali dell'azione pastorale per trarre da queste non solo “come” il Sistema preventivo si è inculturato nelle nazioni dell'Est Asia e del Sud Pacifico, ma soprattutto come “Gesù Cristo” viene fatto conoscere ai giovani.

Una giornata intera è stata dedicato agli incontri delle coordinatrici per Ambiti con la rispettiva Consigliera generale. Un buon numero di coordinatrici sono di prima e recente nomina in questo ruolo, c'è stato quindi il bisogno di conoscenza, scambio di esperienze, domande e chiarificazioni per giungere ad evidenziare “gli elementi su cui puntare, come ambiti, per comunicare ai giovani in modo convergente la visione cristiana della vita che sta a fondamento del SP” e “gli elementi tra questi che ci interpellano a creare sinergia con gli altri ambiti”.

Durante l'incontro in assemblea, le rappresentanti dei 4 ambiti si sono succedute per condividere i punti scelti. È stato molto interessante rilevare come ogni ambito abbia saputo cogliere chiaramente il suo specifico aspetto e quelli di sinergia con gli altri di comune considerazione e precisazione, sebbene con parole diverse.

Ecris un commentaire
4 commentaires
04/09/2010 - Mercedes alvarez

Congratulazioni! Abbiamo accompagnato la preparazione e la realizzazione del Seminario con tanto interesse e preghiera.Grazie, ancora una volta la sinergia del carisma ci fa segni di comunione e di attualitá del Carisma. Auguro una continuitá nelle Ispettorie, accettando le realtá plurali, sia come culture, sia come religione. Scoprendo sempre di piú i segni del VErbo e annuncia la gioia di averlo incontrato ... per il bene di tutti. Il mio abbraccio fraterno. Mercedes fma

03/09/2010 - sr Imelda Barattino

Al vostro arrivo in Thailandia vi avevamo inviato il nostro Benvenute e oggi vi vogliamo ringraziare. Siamo certe che il Signore con la sua grazia benedira` ogni vostra fatica e la rendera` feconda di bene per tutte le giovani di cui ci prendiamo cura nel presente e nel futuro. Ancora graize di cuore. Sr. Imelda e sorelle della comunita` di Ubontchathani

03/09/2010 - suor Piera Cavaglià

Con voi ringraziamo Dio e Maria Ausiliatrice per la ricca esperienza vissuta epreghiamo perché possa esere inculturata nelle varie realtà asiatiche e quelle dell`Australia e isole del Sud Pacifico. Gesù sia ovunque annunciato con gioia, fedeltà e coerenza di vita. Il Sistema preventivo vissuto e testimoniato nelle comunità educanti è germe sicuro di vocazioni!

03/09/2010 - Sr. Runita

Congratulazioni a tutte. Grazie per la partecipazione di tutte fin dal periodo della preparazione. Auguro che in Asia e in Oceania, attraverso la nostra testimonianza della gioia, anche di fronte alle situazioni difficili della croce, possiamo comunicare ai giovani e a tutte le persone che incontriamo la bellezza dell`amicizia con Gesù, Colui che dà ragione alla nostra esistenza. A tutte le partecipanti, buona rinnovata missione.


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.