Tutti gli occhi su Roma

Tutti gli occhi su Roma

“Cari giovani, non dubitate dell'amore di Dio per voi!
Egli vi riserva un posto nel suo cuore e una missione nel mondo”.
(Giovanni Paolo II).

In questi giorni Roma è invasa da pellegrini. Da ogni parte del mondo stanno arrivando per assistere alla beatificazione di un grande papa e di un grande uomo: Giovanni Paolo II è rimasto nel cuore di tante persone. «Questi ultimi sei anni – dice don Slawomir Oder, postulatore della causa di beatificazione – hanno ampiamente e largamente confermato la solidità della sua fama di santità. Giovanni Paolo II era sicuramente un uomo di grande carisma, ha parlato ai nostri cuori».

Il suo messaggio affascina persone di diversa cultura, religione o estrazione sociale. Giovanni Paolo II ha un linguaggio universale per arrivare alle persone. Il centro del suo insegnamento è l'uomo, come via privilegiata della Chiesa.

Ribadendo il valore della dignità umana ha saputo trovare un campo di dialogo con le diverse istituzioni laiche e confessioni religiose. Ha saputo istaurare un dialogo privilegiato con la gioventù e i l suo affetto per i giovani continua ad attirarne tanti, che lo considerano un padre ed un amico.

In rete, sui diversi social network, si può sentire come i giovani lo amino e continuino a considerare le sue parole, un invito a vivere la fede con libertà, profondità e audacia.

Giovanni Paolo II è riuscito con forza e tenerezza a dire loro che li amava e li ha spinti ad avere coraggio, a prendere il largo, ad essere sentinelle del mattino, a vivere nella consapevolezza che tutti siamo chiamati ad essere santi.

“Non abbiate paura, aprite le porte a Cristo”. Con questa frase, si è presentato al mondo all'inizio del suo ministero da Vicario di Cristo. E per i lunghi anni di pontificato ha continuato a dire a tutti di avere coraggio.

È stato il papa della pace, del dialogo interreligioso, dei giovani ecc. Un papa amato per la sua grande fede e per la sua grande umanità.

Molti i giovani delle nostre opere, da tutta Europa, in questi giorni, accompagnati da fma, arriveranno a Roma, per ricordare, pregare e gioire per la Beatificazione di un amico che hanno conosciuto.

«Quasi sembra di sentire in questo evento – dice ancora Oder – l'invito di Giovanni Paolo II ad uscire al largo, a vivere una vita fuori da comune, a non farsi sopraffare dalla quotidianità, e non perdere l'orizzonte ultimo della vita dell'uomo». L'invito insomma ad alzare lo sguardo. E a vivere una misura alta della normale e quotidiana vita ordinaria del cristiano.

Se hai un ricordo speciale lascia un commento.

Scarica il news special del 6 aprile 2005  

Ecris un commentaire
2 commentaires
01/05/2011 - sistaele

Caro Papa Beato, la Tua presenza così cordiale fra noi giovani a Torino Valdocco nella primavera del 1980 mi aiutò ad amare ancor più la Chiesa... il tuo vigoroso incoraggiamento ad una città sofferente negli "anni di piombo" mi fecero intuire il senso e la bellezza di una Chiesa che testimonia la verità e non ha paura... la tua parola chiara e forte quel giorno, in Piazza Maria Ausiliatrice, fu la mediazione più bella e decisiva della chiamata a seguire il Signore più da vicino! Tu ci dicesti: "Gesù vi dice: Seguimi con fedeltà e costanza; seguimi fin da questo momento; seguimi lungo le varie, possibili vie della tua vita!"... e da quel 13 aprile 1980 mi hai sempre `accompagnato` nel seguire Cristo, con la parola ricca ed esigente, e l`esempio di chi si fida e affida! Tengo cara una tua foto: un Papa esuberante che scala le Alpi innevate... un Papa `beato`!... sì, Beato Giovanni Paolo II, continua ad accompagnarci...

30/04/2011 - sr carmen

Ho avuto la gioia di avere un piccolo incontro co Giovanni Paolo II, ma l` intensità dello sguardo mi è rimasta nel cuore.In quel frangente ha avuto per noi aspiranti l` attenzione di un Padre e le sue parole sono state un incoraggiamento a proseguire con gioia il cammino intrapreso. Grazie Beato Giovanni Paolo II!!


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.