Incontro di famiglia FMA e VDB

Incontro di famiglia FMA e VDB

Castelgandolfo (Roma). Si sono incontrati anche nel corso di questo plenum estivo, venerdì 17 giugno, i due Consigli mondiali delle Figlie di Maria Ausiliatrice e delle Volontarie di Don Bosco, insieme con don Zelindo Trenti sdb. Un appuntamento caro, che contribuisce alla crescita nella reciproca conoscenza e incrementa fortemente la comunione. Lo ha rilevato in modo esplicito la Responsabile maggiore VDB, al momento del commiato. “Ci sono segni molto evidenti in ogni parte del mondo – ha rilevato – della comunione che vive in modo sempre più forte tra di noi. Ne avvertiamo gli echi negli incontri che realizziamo e nella testimonianza di tante sorelle”. E in clima di comunione, i due gruppi hanno riflettuto sul tema concordato, inerente a “Vocazione, giovani, formazione iniziale”. Madre Yvonne Reungoat ha aperto i lavori ringraziando le sorelle VDB per aver desiderato ed essere presenti ad un incontro gradito a tutte. Ha pure sottolineato che, pur di potersi incontrare con il Consiglio FMA, da parte delle VDB è stata fatta una modifica nel calendario consueto del raduno di Consiglio estivo.

La grande sala dell'incontro, nella casa “Madre Morano” di Castelgandolfo, ha raccolto una ricca conversazione intorno ai nuclei del tema in oggetto. Sono risuonate idee e parole come educazione integrale, costruire umanità, amore alla vita, famiglia, esserci, consapevolezza e conoscenza. E sono state sottolineate con chiarezza idee intorno al discernimento, all'identità carismatica, alla formazione permanente, all'accompagnamento, ai cammini differenziati e attenti alla persona, alla mentalità di processo. Un ricco mosaico, che ha permesso di comporre idee, orientamenti, linee-guida per rendere sempre più efficace la pastorale vocazionale dei nostri Istituti a partire dalla creazione di autentiche comunità vocazionali. Non si è arrivate a “conclusioni”, ma piuttosto ad una maggiore sensibilizzazione sul tema, nell'impegno di potenziare reciprocamente la conoscenza delle nostre realtà nei cammini di discernimento delle giovani.

Al termine della condivisione e dello scambio di idee e di prospettive, i gruppi si sono ritrovati in cappella per la preghiera. Al canto del Magnificat, la Responsabile maggiore VDB ha deposto ai piedi dell'immagine di Maria Ausiliatrice una lampada come gesto di impetrazione di nuove vocazioni per i nostri Istituti e come segno di fedeltà al dono della vocazione. Concluso successivamente il momento della cena, i due gruppi hanno avuto uno scambio di doni. Significativi gli omaggi delle sorelle VDB: un cofanetto con i tre volumi di recente pubblicazione della Libreria Editrice Vaticana: “Giovanni Paolo II parla ai giovani”, collana completa di tutti i discorsi del Papa rivolti ai giovani nell'arco del pontificato, nelle lingue originali. Alla redazione dei grossi volumi, ha collaborato anche una VDB. Inoltre, alla Madre e ad ogni Consigliera fma è stato donato il Sussidio per la formazione iniziale - parte I -: “La consacrazione, un'alleanza speciale”, curato dal Dicastero della formazione, insieme ad un elegante volumetto di poesie scritte da una VDB, Clara Bargi dal titolo: “Sulle colline del mondo”.

Ecris un commentaire
2 commentaires
22/06/2011 - Sor Lucìa Garza

¡ Felicidades ! què alegrìa da saber que realizan estos encuentros. Me hablan de la "vida" de nuestros Institutos, del compromiso de ser "propuestas creìbles" para tantas jòvenes que hoy tambièn llama el Señor a seguirle màs de cerca para extender su Reino.

20/06/2011 - Sr Angela S.

Ogni incontro di famiglia crea comunione e benedizione reciproca! Ringrazio davvero il Signore per questo e mi auguro che tali incontri si possano moltiplicare perchè la nostra testimonianza sia autentica!


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.