Festa della donna

Festa della donna “La Chiesa rende grazie per tutte le donne e per ciascuna”, ha detto Benedetto XVI al termine dell’udienza generale del 14 febbraio scorso.
La Chiesa, ha proseguito, ringrazia “per tutte le vittorie che essa deve alla loro fede, speranza e carità: ringrazia per tutti i frutti della santità femminile”, ha sottolineato citando uno dei documenti più conosciuti di Giovanni Paolo II, la lettera apostolica “Mulieris dignitatem” (15 agosto 1988).

“Le donne a servizio del Vangelo” è stato il tema scelto dal Papa per la sua catechesi, in cui ha ripercorso la storia di quante sono diventate discepole di Gesù, prestando particolare attenzione a sua Madre, Maria, e a Maria Maddalena. Visto che questa “non solo presenziò alla Passione, ma fu anche la prima testimone e annunciatrice del Risorto”, citando San Tommaso, l’ha chiamata “apostola degli apostoli”.

Il Papa ha quindi tracciato il profilo delle numerose figure femminili che hanno avuto un ruolo decisivo nella Chiesa primitiva, mostrando come nelle loro comunità abbiano avuto un ruolo di responsabilità.
Il Papa ha citato il caso di “Febe”, donna che l’apostolo definisce diákonos della Chiesa di Cencre, piccola città portuale a est di Corinto.

“Benché il titolo in quel tempo non abbia ancora uno specifico valore ministeriale di tipo gerarchico, esso esprime un vero e proprio esercizio di responsabilità da parte di questa donna a favore di quella comunità cristiana”, ha riconosciuto Benedetto XVI.

“In buona sostanza, la storia del cristianesimo avrebbe avuto uno sviluppo ben diverso se non ci fosse stato il generoso apporto di molte donne”, ha concluso.

Il Santo Padre ha concluso ringraziando Dio “perché egli conduce la sua Chiesa, generazione dopo generazione, avvalendosi indistintamente di uomini e donne, che sanno mettere a frutto la loro fede e il loro battesimo per il bene dell’intero Corpo ecclesiale, a maggior gloria di Dio”.

Scrivi un commento
Non ci sono ancora commenti a questa notizia.
Lascia per primo un nuovo commento!

OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.