Auguri pasquali 2007

Auguri pasquali 2007 Ascolta il file audio con gli auguri della Madre

Care sorelle,
l’imminenza della Pasqua di Gesù mi porta a voi per un augurio di vita, di amore e di pace, che estendo anche alle comunità educanti.
In quasi tutte le Ispettorie si è iniziata la riflessione e la condivisione esperienziale sul tema del CG XXII, che ha come punto centrale l’amore preveniente del Padre e la chiamata a testimoniare lo stesso amore alle/ai giovani.
Ma che cos’è l’amore? La lettera enciclica di Benedetto XVI Deus caritas est ci indica la fonte per comprenderlo: «lo sguardo rivolto al costato squarciato di Cristo… . A partire da questo sguardo, il cristiano trova la strada del suo vivere e del suo amare».
Si tratta di uno sguardo nuovo, in grado di cogliere i nuovi germogli di vita che stanno germinando in mezzo a tanti fattori di morte. È lo sguardo consapevole della certezza che la vita è più forte della morte. La sua forza dirompente è capace di spezzare la dura roccia delle nostre resistenze, delle nostre opacità e chiusure.
Nella chiamata all’amore sentiamo l’appello ad offrire speranza a tutti i crocifissi del mondo, ad essere accanto alle giovani e ai giovai poveri di prospettive, di futuro.
Ci sentiamo sollecitate ad uscire dalle nostre solitudini, dalle abitudini di una vita comoda, priva di sussulti di tenerezza e di gioia, ad avere compassione specialmente di quelli che soffrono la passione dell’abbandono, dello sfruttamento, dell’abuso. Ma anche di quanti vivono nel non-senso della vita. Gesù risorto è per tutti una indicazione di marcia; è la via per la quale la felicità è raggiungibile perché testimonia che il significato dell’esistenza è dato dalla reciprocità dell’amore: l’amore diventa possibile … perché prima è stato donato (cf DCE 14).
Sia Pasqua di risurrezione per tutte voi, care sorelle, per i vostri parenti, particolarmente quelli che sono nella sofferenza, per le comunità educanti, tra cui le giovani e i giovani, per i gruppi della Famiglia salesiana, a partire dalle exallieve, per i popoli del mondo, specialmente per le nazioni in guerra, per quanti non conoscono la luce di Cristo e non attendono la sua resurrezione.
Anche a nome delle sorelle del Consiglio, ringrazio per gli auguri che ci avete inviato. Ricevete il nostro abbraccio pasquale.

Con gioia,
Suor Antonia Colombo

Scrivi un commento
Non ci sono ancora commenti a questa notizia.
Lascia per primo un nuovo commento!

OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.