IIMA, VIDES e giovani al Side Event

IIMA, VIDES e giovani al Side Event

Il 4 giugno, nella sede delle Nazioni Unite, suor Maria Luisa Miranda, consigliera generale della Famiglia Salesiana, , suor Maria Grazia Caputo, responsabile dell'Ufficio dei Diritti Umani, suor Leonor Salazar , responsabile del VIDES internazionale, suor Pina Del Core, Preside della Facoltà Auxilium e alcuni giovani, hanno partecipato al Side Event : “Empowerment dei giovani: quali strategie?”. La particolarità del Side Event consiste nell'accettazione, da parte del Governo dell'Uruguay, della collaborazione delle fma perché i giovani siano resi maggiormente protagonisti della loro vita e abbiano nella società un concreto ruolo che li veda capaci di un rinnovamento della civiltà.

L'ambasciatrice dell'Uruguay, Laura Dupuy Lasserre, ha presieduto come moderatrice al Side Event. Oltre al Governo dell'Uruguay, hanno sponsorizzato l'evento il governo della Francia, della Costa Rica, della Santa Sede, dell'Alto Commissariato (OHCHR).

Il Side Event è iniziato con la presentazione della complessiva realtà dell'Uruguay da parte del Ministro del lavoro e dei servizi sociali dell'Uruguay, il signor Nelson Loustaunau. In seguito, l'Ambasciatore di Costa Rica, signor Christian Guillermet, ha sottolineato il valore dell'educazione dei giovani per la costruzione, da parte dei giovani stessi, di una società democratica. La presentazione mondiale della situazione dei giovani, e in particolare della relativa problematica lavorativa, è stata fatta dal Rappresentante dell'ILO (International Labour Organization), signor Josè Salazar, il quale ha presentato i dati della disoccupazione e le strategie per migliorare la situazione. L'Alto Commissariato dell'Ufficio dei Diritti Umani, la signora Imma Delgado, ha annunciato un meeting internazionale , per il 2014, riguardante i diritti dei giovani. Don Silvano Maria Tomasi, rappresentante della Santa Sede, ha ribadito l'importanza dell'educazione, di particolare importanza per la società. Il signor Christian Courtis, Alto Commissariato dell'Ufficio dei Diritti Umani, ha sviluppato il concetto plurimo di “educazione” e il suo scopo. La signora Maria D'Onofrio, per il Vides internazionale, ha posto il quesito: “Quale è la voce dei giovani?” Sviluppando la risposta, ha evidenziato che i giovani sono i catalizzatori della società, in grado di promuovere i valori fondamentali della civiltà.

La relazione centrale, riguardo all' empowerment dei giovani, è stata presentata da suor Molly Kaniampadickal, fma, e da don Thomas Vattathara, sdb. Prima di iniziare la loro presentazione, suor Molly e don Thomas hanno donato ai panellisti la tradizionale sciarpa indiana come segno di accoglienza.

Suor Molly e don Thomas, entrambi provenienti da Guwahati, città capitale dello Stato indiano dell'Assam, hanno presentato la particolarità della loro missione educativa. Le fma e gli sdb collaborano insieme in una scuola professinale, educano i giovani appartenenti a tribù diverse e in frequenti conflitti etnici. All'interno della scuola i ragazzi, oltre ad apprendere un mestiere, imparano a valorizzare la propria identità culturale e a stimare quella altrui. I valori che le fma e gli sdb promuovono sono l'uguaglianza, il rispetto della diversità e il riconoscimento della dignità di ogni persona. La scuola accoglie giovani appartenenti a differenti religioni, pertanto ono educati anche al valore della libertà di espressione e di religione. Terminata la scuola i giovani, per la maggior parte, hanno un lavoro, continuano a vivere nella società il valore della pace e del rispetto, diventano catalizzatori di una civiltà nella quale si garantiscono i fondamentali diritti umani.

Le risonanze dei partecipanti sono state positive e hanno sottolineato ancora una volta l'importanza dell' urgenza educativa. IIMA, VIDES e giovani al Side Event: espressione di un'unica fiducia nell' empowerment dei giovani.

Ecris un commentaire
1 commento
07/06/2013 16:13:08 - Sr Lina Abou Naoum

Ormai il SIDE EVENT è diventato per me un'esperienza dalla quale non posso passare indifferentemente. Ne ho partecipato grazie al coraggio e alla lungimiranza di Sr. Maria Grazia Caputo. Sono sicura che la nostra Sorella ci ha introdotto in un mondo cosi ricco e cosi centrale nella vita del mondo che non posso e non possiamo che esserle riconoscenti. Perché la sua voce e la nostra voce siano sentiti, mi auguro che quello che ha iniziato possa continuare con lei e con altre affinché "Il mondo creda!" al bene che deve essere annunciato "dai tetti!"... E dove le grandi decisioni per umanizzare il mondo si fabbrichino e si fanno strada nel nostro mondo sofferente... Tanti auguri per molti Side Event a sr. Maria Grazia Caputo e a quanti lavorano con Essa... Un grande saluto da Hadath che ha potuto farsi strada in questo senso. Mille Auguri


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.