12 giugno: Giornata mondiale contro il lavoro minorile.

12 giugno: Giornata mondiale contro il lavoro minorile.

Il 12 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale contro il lavoro minorile, quest'anno dedicata al tema del lavoro domestico.

L'ILO ( Organizzazione Internazionale del Lavoro - agenzia delle Nazioni Unite ) in occasione della Giornata mondiale contro il lavoro minorile si rivolge a tutti gli Stati e alla comunità internazionale affinché:“siano avviate riforme della normativa e delle politiche dirette all'eliminazione del lavoro domestico minorile e a stabilire condizioni di lavoro dignitose e protezione adeguata per i giovani e le giovani lavoratrici di questo settore che abbiano raggiunto l'età minima di ammissione al lavoro; siano avviate le procedure di ratifica della Convenzione 189 dell'ILO sul lavoro dignitoso per i lavoratori e le lavoratrici domestiche, e ne sia assicurata l'applicazione insieme alle Convenzioni dell'ILO sul lavoro minorile (n. 182 sulle peggiori forme di lavoro minorile e n. 138 sull'età minima); siano prese misure adeguate per rafforzare il movimento globale contro il lavoro minorile e siano costruite le capacità delle organizzazioni sindacali del settore domestico per affrontare il problema del lavoro minorile.”

Se entrano prematuramente nel mercato del lavoro, i minori non potranno ricevere l'istruzione e la formazione necessarie a portare loro, insieme alle loro famiglie e comunità, fuori dal ciclo della povertà. Implicati nelle forme peggiori di lavoro, i minori rischiano di essere esposti a pericoli fisici, psicologici e morali, con conseguenze negative durante tutta la loro vita.

Secondo l'ILO il numero totale di minori lavoratori a livello mondiale è di 215 milioni. Di questi, 115 milioni svolgono lavori considerati pericolosi. Il lavoro domestico dei minori è un fenomeno largamente diffuso e in costante aumento. Almeno 15,5 milioni di bambini — perlopiù femmine — sono vittime di questa forma nascosta di sfruttamento che comporta spesso anche abusi, rischi per la salute e violenze.

In occasione della Giornata l'ILO rivolge un appello alla comunità internazionale per avviare riforme della normativa e delle politiche dirette all'eliminazione del lavoro domestico minorile e a stabilire condizioni di lavoro dignitose e protezione adeguata per i giovani e le giovani lavoratrici che abbiano raggiunto l'età minima di ammissione al lavoro. 

Ecris un commentaire
1 commento
13/06/2013 03:44:15 - Sor Susana Li

Nuestra contribución a este flagelo, es nuestro compromiso por la educación! Tanto para los que frecuentan nuestras casas, como para los que han salido del sistema escolar. Tratar de llegar a los niños y niñas que por un motivo u otro no están escolarizados y ofrecerles una nueva oportunidad, es abrirles la puerta para salir del castigo social del trabajar para sobrevivir desde su tierna edad.


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.