Il coraggio della speranza!

Il coraggio della speranza!

Cebu ( Filippine). Il 24 ottobre la comunità delle fma di Cebu ha organizzato una serie di operazioni di soccorso a seguito del terremoto che ha colpito l`isola di Bohol.

Il 15 ottobre, un forte terremoto di magnitudo 7,2 ha colpito le Filippine centrali, dove ci sono cinque comunità fma. Il bilancio è di circa 213 morti, 742 persone sono rimaste ferite. Almeno 360 mila le persone rimaste senza casa che ancora soggiornano in centri di evacuazione.

I volontari e la scuola hanno pianificato i programmi d'intervento immediato, di coordinamento delle operazioni di soccorso e di ripresa delle attività.

Le nostre sorelle a Cebu hanno subito risposto inviando sul posto un gruppo di volontari per le operazioni di soccorso a Bohol. Essi non si sono limitati a dare aiuto materiale, ma sostegno spirituale e psicologico. Hanno distribuito immagini di Maria Ausiliatrice e, con il popolo di Bohol, hanno pregato invocando la protezione della Madonna. Hanno ascoltato le storie drammatiche del popolo e hanno trovato conforto nell'amore misericordioso di Dio.

La comunità educante della scuola Maria Aiuto dei Cristiani di Cebu è stata coinvolta nella distribuzione di cibo, acqua, coperte e medicine per circa 1.800 persone in Clarin e Inabanga in Bohol.

I benefattori, gli insegnanti e le famiglie degli studenti si sono attivati per raccogliere offerte e donazioni. Per il trasporto delle merci dall'isola di Cebu all'isola di Bohol un cugino di un insegnante che lavora in una compagnia di navigazione, si è reso disponibile per favorire passeggeri e navi da carico.

Insieme si sono cercate soluzioni coraggiose e forme di interventi partecipativi per aiutare la gente, le famiglie e le varie comunità a gestire le proprie emozioni e lo stress che ne deriva. L' esperienza di solidarietà e del lavorare insieme ha favorito un clima di comunione e di coinvolgimento tra le suore, gli insegnanti e gli studenti. Un clima di gioia e di servizio gratuito compensa la stanchezza inevitabile al termine di una giornata intera di imballaggio della merce.

Tra le rovine e le macerie, dimora il "coraggio della speranza", la volontà comune di rialzarsi, la creatività di gente coraggiosa che non si arrende neanche di fronte ad una calamità naturale.

 

Escribir un comentario
2 comentarios
06/11/2013 14:40:51 - Sr. Alice Fulgencio, FMA

Viva Gesu, Sr. Mary! Our communities were not affected, thanks be to God and the constant protection of our Blessed Mother. The only damage was the ceiling in the elementary department building in Minglanilla, Cebu but it is not really much. Yes, the Sisters are really very fast in organizing relief operations networking with many people. The relief operations continue as there are many people who continue to give donations in cash and in goods.

03/11/2013 18:39:46 - Sr. Maryn Tamayo, FMA

Thanks be to God that our Salesian Sisters were present and followed the strong urge of the Holy Spirit to organize the tremendous rescue work and alleviation of all those suffering victims. What about the 5 communities of our Sisters located in the area of the erthquake. Were they affected,had damage in their persons, students, etc. and in their convents and schools? Thank you God for being there!!! With love and grateful prayers, Sister Mary Tamayo, FMA


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.