Fma pronte ad aiutare con l’opera Pierre Pan

Fma pronte ad aiutare con l’opera Pierre Pan

Miami-Florida (USA). Allo stesso modo in cui hanno aiutato i bambini Cubani, negli anni sessanta, le fma del Sud degli Stati Uniti hanno prontamente iniziato il lavoro con l'Arcidiocesi di Miami per aiutare i bambini haitiani rimasti orfani dopo il terremoto del 12 gennaio scorso.

Suor Phyllis Neves, ispettrice dell'ispettoria San Filippo Apostolo (SUA), ha spiegato che se la domanda delle suore viene approvata, loro sarebbero coinvolte nell'operazione dell'Arcidiocesi chiamata Pierre Pan , un sforzo coordinato dalla Caritas sul modello di ciò che fu messo in atto nel 1960 con l'operazione Pedro Pan. Con tale operazione, furono accolti 14.048 bambini cubani che arrivarono negli Stati Uniti senza i loro genitori a cui fu data ospitalità da famiglie residenti in Florida dopo la rivoluzione cubana. Il programma dura due anni e i bambini di Haiti vivrebbero in strutture provvisorie nel Sud della Florida, finché non vengano trovate delle famiglie adottive o si riesca a farli ricongiungere con membri della loro famiglia. Miami è casa per circa 300 mila abitanti provenienti da Haiti, è una delle comunità straniere più numerose dopo quella cubana.

Suor Phyllis sottolinea che il progetto è ancora in una fase preliminare. La responsabile del Liceo Immaculata-LaSalle di Miami, suor Pat Roche, è in dialogo con la Caritas e ha offerto il centro giovanile LaSalle come un possibile luogo per i bambini. Tra il personale della provincia si è identificato chi potrebbe coordinare questo programma e offrire la cura necessaria. A questo punto, le nostre sorelle aspettano di ricevere informazioni su come identificare i bambini che sono realmente orfani. Se il programma viene accettato le fma riceverebbero un primo gruppo.

Suor Phyllis, inoltre, ha raccontato che suor Marie Adline Clergé, ex ispettrice di Haiti che è attualmente negli Stati Uniti per studiare inglese, e 2 novizie statunitensi che conoscono il creolo, sono disposte ad aiutare in questo sforzo, così come le altre sorelle ed i volontari del VIDES. Oltre alla comunità di Miami, l'Ispettrice aggiunge che la Mary Help of Christians School in N. Haledon (NJ), che una volta accoglieva le ragazze interne, potrebbe riaprire il suo dormitorio e creare un ambiente di casa. Suor Kim Keraitis, responsabile della scuola, ha spiegato che loro potrebbero offrire, oltre che un ambiente sicuro, anche un'istruzione a partire dalle classi medie fino ad arrivare al liceo. A questo punto si aspetta solo il via libera dalla diocesi. 

Ecris un commentaire
1 commento
28/01/2010 - sr.Mattarelli Enrichetta

Meravigliosa catena di amore di solidarietà e di sacrificio.Suscita o Dio Padre buono anime generose che sappiano farsi dono a quanti soffrono hanno perso tutto e tutti.La tua provvidenza che sorge sempre prima del sole li avvolga infondendo speranza e desiderio di rinascere ancora.


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.