Il “Progetto Mornese” in un’edizione inedita

Il “Progetto Mornese” in un’edizione inedita

Da anni si aveva il desiderio di estendere il Progetto Mornese non solo alle FMA, ma anche ai laici e alle laiche che con noi condividono il carisma. Finalmente il desiderio è diventato realtà!

È iniziato in questi giorni a Roma un incontro davvero inedito e speciale per 16 laiche e laici e 16 FMA di 11 Ispettorie di lingua spagnola. Il 7 aprile 2010 il gruppo ha incontrato la Madre per una breve presentazione e uno scambio di riflessioni. È stata un'introduzione all'insegna dello stupore e della gratitudine.

Stupore da parte dei laici e laiche nell'essere stati scelti dall'Ispettoria a partecipare al Progetto Mornese, gratitudine per questo “privilegio” e grande senso di responsabilità nel non tradire la fiducia ricevuta.

Stupore da parte delle FMA, della Madre e di tutte noi nel costatare la gioia dei laici e delle laiche e la loro chiara consapevolezza di trovarsi davanti ad un'opportunità unica per approfondire il carisma alla sorgente, nei luoghi delle origini. Quasi tutti hanno espresso alla Madre il loro impegno di valorizzare questo dono per irradiare la spiritualità salesiana nel loro ambiente di lavoro, nella famiglia e tra i bambini e i giovani loro affidati. Sentono la responsabilità dell'orientamento vocazionale dei giovani e la loro stessa vocazione laicale può essere una proposta evangelica per tanti alunni e alunne.

Tutte queste persone occupano posti di responsabilità nelle nostre opere educative. Ecco alcune delle loro qualifiche: docenti, presidi di scuole (una signora è preside “salesiana” di una scuola dove non sono più presenti le FMA!), rappresentante legale di una scuola, direttore pedagogico, medico scolastico, avvocato, collaboratore nell'ambito amministrativo a livello ispettoriale, direttrice titolare della scuola, coordinatrice di pastorale, direttrice del centro di promozione della donna, animatrice del movimento di leaders degli studenti del Movimento giovanile salesiano.

La Madre si è rallegrata con loro della serietà con cui desiderano camminare sulle orme di don Bosco e di Maria D. Mazzarello e li ha incoraggiati a dare un volto sempre più vivo al carisma nell'ambiente dove essi lavorano, a mettere i colori all'abbozzo iniziato da don Bosco e a credere che oggi il carisma può dare nuove risposte alle nuove povertà dei giovani e delle famiglie in tutte le culture.

Nell'incontro si è sperimentato qualcosa di grande: pur senza conoscerci prima, vi era tra noi una sintonia profonda che tutti ci univa nello stesso carisma educativo. Una parentela stretta ci accomunava ed era come se tutti ci fossimo conosciuti da sempre, tanto il dialogo era vivo e aperto. Se è già così bello l'inizio del Progetto, che cosa sarà dopo aver vissuto l'esperienza di incontro con don Bosco, con Madre Mazzarello, con Maria Ausiliatrice? …

Ce lo racconteranno al ritorno!

Scrivi un commento
2 commenti
12/04/2010 - Patricia Agüero de Selva

Desde Mendoza, Argentina, hemos leído las buenas noticias que aparecen en el blog sobre el proyecto Mornese.Con gran alegría las compartimos , hay copia impresa en las respectivas salas de docentes . Enviamos todo nuestro cariño a Mónica y a Armando y a cuantos están participando de una experiencia tan maravillosa.Besos.Patricia

12/04/2010 - ROSA RESTREPO A

sabía de esta experiencia por una de las participantes que conocí en Paraguay antes de viajar a Roma. A nosotras ex alumnas comprometidas en la labor de la animación en Medellín Colombia nos gustaría conocer más en que consiste este PROYECTO y saber que hay que hacer para participar en el. A quienes gozan de este privilegio nuestro saludo y nuestras oraciones para que brillen con las enseñanzas de nuestros fundadores.


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.