Arrivo di Madre Yvonne in Zambia

Arrivo di Madre Yvonne in Zambia

Lusaka (Zambia). Madre Yvonne Reungoat è arrivata in terra africana, nello Stato dello Zambia, nel primo pomeriggio del 26 agosto con la linea etiope Airlines. Ad attenderla all’aeroporto c’erano il Nunzio apostolico di Zambia e Malawi, Mons. Nicola Girasoli, l’Ispettrice suor Julienne Munjemba, l’Ispettore sdb di Zambia, Zimbabwe, Malawi e Namibia P. George Challissery e un gruppo di sorelle fma. Fuori dall’aeroporto, un gruppo di bambini provenienti dalla “Città della Speranza” e le majorettes di Mansa stavano aspettando di dare il benvenuta alla Madre nella terra zambese. Dall’aeroporto si è arrivati alla casa salesiana presso il “Parco Spina”, dove numerosi giovani e membri delle varie Comunità educanti erano in attesa di dare a Madre Yvonne il benvenuta, augurandole un piacevole soggiorno. Lo hanno fatto attraverso canti e danze. La Madre si è unita alla gioia di tutti i presenti e ha dimostrato molto gradimento per l’accoglienza. Alla sera c’è stata la celebrazione eucaristica, nella memoria del beato Zefferino Namuncurà. Il Celebrante, p. Challissery, ha sottolineato come Zefferino è frutto dell’azione missionaria salesiana nel nuovo Continente: anche lo Zambia potrebbe essere la terra dove può sbocciare un santo giovane! Dopo la cena, la Madre ha intrattenuto i presenti per un saluto di Buona Notte e ha affermato di essere stata molto colpita durante le Giornate Mondiali della Gioventù a Madrid per il fatto che molti Vescovi, salesiani e non, nel corso delle catechesi ai giovani hanno proposto come modelli di santità tre giovani salesiani: Laura Vicuña, Zefferino Namuncurà, Domenico Savio. Ha ricordato come Laura Vicuña è stata il frutto della santità della Famiglia salesiana, per l’azione congiunta delle due comunità: Salesiani e Figlie di Maria Ausiliatrice di Junin de los Andes. Da qui, la proposta di riflessione sulla nostra vita: siamo davvero lieti e dimostriamo di essere santi? Perché solo dal nostro cammino di santità, saremo in grado di incoraggiare i giovani ad essere santi.  

Scrivi un commento
Non ci sono ancora commenti a questa notizia.
Lascia per primo un nuovo commento!

OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.