Agricoltura Familiare. Per un futuro alimentare sostenibile!

Agricoltura Familiare. Per un futuro alimentare sostenibile! (Roma). Il 22 novembre in occasione della Cerimonia per la Giornata mondiale dell'alimentazione sarà proclamato l'Anno internazionale dell'agricoltura familiare delle Nazioni Unite per il 2014. Evento che punta a innalzare il profilo dell'agricoltura familiare richiamando l'attenzione dell'opinione pubblica internazionale sul suo contributo alla lotta contro la fame e la povertà, alla sicurezza alimentare, al miglioramento delle condizioni di vita e alla protezione dell'ambiente e della biodiversità.

Che cos'è l'agricoltura familiare? È un modello che organizza la produzione agricola, boschiva, la pesca, la pastorizia e l'acquacoltura attraverso la gestione di una famiglia che si affida in maniera predominante alla forza lavoro dei suoi componenti - uomini e donne -, piuttosto che ad operai salariati. La famiglia e la fattoria sono strettamente collegate, crescono insieme, e coinvolgono processi economici, ambientali, riproduttivi, sociali e culturali.

Quando si dice Agricoltura familiare si sta parlando di: garanzia di approvvigionamento alimentare, infatti il 70% degli alimenti del mondo è prodotto da “family farmers”; di diminuzione della povertà, dalla crescita agricola e rurale traggono beneficio anche i poveri della città, per il facile reperimento e la vicinanza degli alimenti; di tutela della biodiversità, oltre che essere fonte di agro-diversità', l'agricoltura familiare può garantire la preservazione di specie di piante grazie all'utilizzo di molte varietà di semi e specie autoctone forti e capaci di adattarsi e diffondersi nei diversi terreni; del ruolo delle donne nei processi produttivi. Dunque le aziende agricole a conduzione familiare, da sempre forniscono servizi alla società e rappresentano un motore per la crescita e l'occupazione nelle zone rurali.

Oggi, queste piccole imprese contribuiscono alla fornitura di derrate alimentari di qualità per oltre 500 milioni di consumatori .

Il presidente del Comitato delle organizzazioni professionali agricole dell'Unione europea (Copa) afferma: «Le aziende familiari, che rappresentano una buona parte dei 25 milioni di persone che lavorano in agricoltura, sono molto amate da tutti i cittadini. Io stesso gestisco un'azienda familiare che è stata trasmessa di generazione in generazione e svolge un ruolo chiave nell'economia rurale. Al fine di garantire il rinnovo generazionale in futuro, l'agricoltura deve essere un'attività redditizia ed economicamente sostenibile. È quindi fondamentale garantire che la nuova riforma della politica agricola comune (PAC) sia applicata correttamente e che la burocrazia sia ridotta al minimo.

Anche la ricerca e l'innovazione sono fondamentali affinché gli agricoltori possano accedere alle nuove tecnologie e possano approfittare, ad esempio, delle nuove varietà colturali. L'accesso a internet, strutture sanitarie e per la custodia dei bambini sono importanti per le aziende familiari che si trovano in zone rurali come sono importanti per tutti noi».

In previsione dell'Anno internazionale dell'agricoltura familiare delle Nazioni Unite 2014, ci saranno diversi eventi che analizzeranno i modi per migliorare la situazione, per far interagire maggiormente le aziende familiari con la società e per stimolare le politiche.

Il 29 novembre 2013, la FAO organizza una conferenza europea sul tema: “Agricoltura familiare: un dialogo verso un'agricoltura più forte e sostenibile in Europa e nel mondo”; a ltri eventi saranno organizzati nel corso del 2014 e questo tema verrà ripreso anche al Congresso degli agricoltori europei del 2014.  

La terra è ben più che il suolo che calpestiamo, ariamo o inquiniamo; sin dalle origini l'umanità ha fatto del richiamo alla terra uno dei veicoli dell'identità, sia nell'ambito delle religioni che in quello politico e culturale. La terra è una categoria dell'immaginario a cui narratori, pensatori e viaggiatori hanno fatto ricorso, talvolta arricchendola.

"Restate fedeli alla terra" scriveva Nietzsche, ed è una frase che ognuno può far propria, perché la terra s'intreccia continuamente con la vita in tutte le sue forme.

http://www.cgfmanet.org/Bd/documenti.aspx?lingua=1&cat=026&sotCat=149

Scrivi un commento
Non ci sono ancora commenti a questa notizia.
Lascia per primo un nuovo commento!

OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.