L`Afrique? C`est chic!

L`Afrique? C`est chic! Roma (Italia). Saranno 6 i Paesi africani, 14 i giovani artisti emergenti e 250 le ragazze che hanno scoperto la libertà artistica, e dal 19 al 23 marzo, presso la sede di Fandango Incontro, a Roma, metteranno in scena uno spettacolo artistico pieno di vita. L'evento, proposto da Missione Giovani FMA Onlus (http://www.missionegiovanifma.org/) e organizzato in collaborazione con Fandango Incontro e Progetto ABC Regione Lazio, racconterà storie ed emozioni del Congo Brazzaville, della Costa d'Avorio, del Gabon, del Mozambico, della Repubblica Democratica del Congo e del Togo che si intrecceranno per far rivivere, con l'arte, la stessa esistenza.

L'associazione Missione Giovani FMA Onlus, fondata nel 2010, ha come riferimento le 1414 comunità dell'Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice situate in 93 Paesi, in tutti i continenti, per realizzare programmi con finalità preventive e di sostegno delle fasce più vulnerabili che raggiungono oltre i 3 milioni di beneficiari diretti. Si orienta ai giovani con un'attenzione particolare alle bambine, ai giovani in situazioni a rischio e alle donne in condizioni precarie, promuovendone l’educazione e lo sviluppo socio-economico e lottando contro ogni forma di violenza e sfruttamento.

Sei centri giovanili gestiti dalle Figlie di Maria Ausiliatrice hanno collaborato nella realizzazione degli ateliers. Ad Abidjan, nel quartiere popolare di Koumassi, il Centro giovanile raggiunge circa 300 bambini e giovani e si è espresso nella pittura ad olio e su tessuto, nella realizzazione di acquerelli e biglietti e nella ceramica. A Lubumbashi nell'est della Repubblica del Congo, centro di ricchezze minerali ma anche di sfruttamento minorile, nel centro di recupero di bambine della strada, è stato realizzato un laboratorio di cartoline con paglia di mais e foglie di banane seccate e stirate. A Lomé, in Togo, il Centro professionale esprime la propria fantasia in creazioni di moda: stoffe, abiti, magliette, tracolle e infradito. In Gabon, ad Oyem, nel cuore della foresta equatoriale, le bambine e i bambini inventano i loro giochi e i gadget riciclando quello che trovano. A Pointe Noire, artiste e artisti in erba del centro giovanile, nato durante la guerra civile del Congo Brazzaville, sono esperti di pittura ad olio. Yaoundé capitale del Camerun è una città artisticamente molto attiva e propositiva, in particolare per la lavorazione del legno. In Mozambico a Maputo un centro nato durante la guerra civile per recuperare i ragazzi di strada, si è specializzato in articoli regalo di cancelleria e in sculture di pietra di Ebigù combinate con rafia.

L'arte rende possibile "vedere" ed esprimere il sé, il mondo, la vita quotidiana al di là di quello che le parole possano rivelare. L'espressione artistica attiva risorse interiori inesplorate e la capacità di elaborare il proprio vissuto dandogli una forma che altri possono percepire e arricchire con la propria interpretazione. Le immagini non mentono, sono immediate, autentiche, partono dal profondo e non creano barriere di difesa. Parlano un linguaggio universale e diventano chiave per entrare nell'immaginario e nella cultura di un popolo, per meglio coglierne l'anima. Guardando questi spaccati di vita, impariamo a conoscere meglio anche i giovani "artisti e artiste" che attraverso quanto esposto, hanno voluto comunicare la loro vitalità, evocare la realtà colorata, attimi di gioia, di speranza, di impegno, quasi una tavolozza di umanità.

L'Afrique c'est chic è un approccio all'arte senza stereotipi o preconcetti per permettere a giovani talenti di emergere ed entrare nel dialogo tra culture diverse.
Un tempo vittime, oggi queste giovani donne riscoprono la vita attraverso l'arte, la libertà di esprimersi, e ricominciano a vivere grazie ad un atto di creatività. Le opere prodotte saranno presentate nei prossimi mesi anche in altre esposizioni, in alcune città italiane, con lo scopo di favorire scambi e confronti interculturali.

La mostra inaugurata il 19 marzo si potrà visitare fino al 23 marzo dalle ore 10.00 alla ore 21.00.

Scrivi un commento
1 commento
20/03/2014 19:06:54 - Eleonora

W l'Afrique! Quelle merveille.


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.