XXVI Giochi Internazionali della Gioventù Salesiana

XXVI Giochi Internazionali della Gioventù Salesiana

Torino (Italia). Si svolgeranno dal 29 aprile al 4 maggio i Giochi Internazionali della Gioventù Salesiana, giunti alla XXVI edizione. Organizzati dalle Polisportive Giovanili Salesiane Internazionali (PGSI), i Giochi internazionali si realizzano per la prima volta a Torino, che quest’anno, oltre ad ospitare gli avvenimenti centrali dell’Anno Bicentenario della nascita di Don Bosco è anche Capitale Europea dello Sport.
“I Giochi Internazionali della Gioventù Salesiana sono una grande esperienza di gioco, sport e condivisione dello stile salesiano” afferma Gianni Gallo, presidente PGS Italia, “uniscono atleti di tutta Europa che frequentano le scuole, gli oratori e le parrocchie salesiane. L’organizzazione della manifestazione a Torino è un valore aggiunto, considerando gli importanti eventi di carattere religioso (ostensione della Sindone, bicentenario dalla nascita di Don Bosco) e sportivo (Capitale Europea dello Sport) che si tengono quest’anno. I ragazzi e le loro famiglie potranno visitare, nel tempo libero, una città in continuo movimento”.
Gli obiettivi dei Giochi sono ovviamente la partecipazione e il confronto, sportivo e culturale e a questo proposito sono previste attività al di là delle competizioni, per creare un clima positivo ed educativo.
Alla manifestazione partecipano 1200 atleti provenienti da 11 nazioni (Italia, Austria, Belgio, Croazia, Germania, Malta, Polonia, Portogallo, Spagna, Slovenia, Ucraina) che si raduneranno presso il Villaggio Sportivo PGS, in Piazzale Grande Torino.
È presente la Consigliera per l'Ambito Pastorale giovanile dell'Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, suor Runita Galve Borja, l'ispettrice dell'ispettoria Maria Ausiliatrice (IPI) suor Elide Degiovanni e rappresentanti fma nazionali, regionali e locali delle PGS.

Ideati nel 1988 – per il centenario della morte di Don Bosco – i Giochi Internazionali negli anni hanno toccato diverse città di tutta Europa: La prima edizione con la formula attuale si è svolta a Malta nel 1990, edizione cui parteciparono 714 atleti provenienti da Austria, Spagna, Portogallo, Francia, Italia, Malta, Polonia, Libano, Egitto e Jugoslavia. In Italia sono approdati sei volte: a Genova nel 1992, a Catania nel 1996, in Piemonte (Alba, Asti, Biella, Fossano, Novara, Rivoli e Sommaria Bosco) nel 1998, a Catania nel 2002, a Rimini nel 2004 e a Lignano Sabbiadoro nel 2009. Giunti alla XXVI edizione, continuano ad essere una grande esperienza di gioco, sport e condivisione dello stile salesiano che unisce gli atleti di tutta Europa che frequentano le opere dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice. Ed oltre alla sana competizione sportiva offrono ai partecipanti opportunità per la crescita culturale, educativa e spirituale dei giovani, per esortarli a costruire, attraverso lo sport, un mondo nuovo basato sull’umanesimo cristiano, lo sviluppo delle personalità e il rispetto dei valori.

Da mercoledì 30 aprile avranno inizio le competizioni, nelle discipline di pallacanestro, pallavolo, calcio, calcio a 5 e tennis tavolo. In serata è prevista una grande festa con la cerimonia d’apertura ufficiale dei tornei.
Nel pomeriggio di sabato 2 maggio, presso la Basilica di Maria Ausiliatrice sarà celebrata l’Eucaristia per tutte le delegazioni sportive presenti, mentre domenica 3 si svolgeranno le finali dei vari tornei, seguite dalle premiazioni dei vincitori e dalla cerimonia conclusiva.
Anche il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), Gianni Malagò, ha dato il proprio plauso all’iniziativa, lodando “l’azione perseguita da chi declina la parola sport, non solo in senso agonistico, ma per sviluppare le dimensioni formative, culturali e sociali ispirate alla visione cristiana”.

Questo è il link del sito che in questi giorni verrà aggiornato su tutti gli eventi e le partite: http://www.pgsi2015.com/it/

 

Scrivi un commento
1 commento
02/05/2015 10:33:43 - NUNZIA

GRAZIE DELL'OPPORTUNITA' OFFERTA A TANTI RAGAZZI, PER SPERIMENTARE LA GIOIA DI CONDIVIDERE LA VOLONTA' CHE OCCORRE NELL'IMPEGNO- DISCIPLINA PER ESSERE SEMPRE MIGLIORI. SONO CONVINTA CHE LO SPORT SE VISSUTO NEL RISPETTO DELLE REGOLE E PRIMA DI TUTTO DELLA PERSONA EDUCA ALL'AMORE ALLA VITA E AL VIVERE SOCIALE. CI AUGURIAMO CHE TANTA GIOVENTU' CHE POPOLA LE NOSTRE CASE POSSA FARE ESPERIENZA DI QUESTI VALORI SOSTENUTI SEMPRE DALLA TERAPIA SOLARE DEL TABERNACOLO E DALLA PRESENZA DI ALL'EDUCATORI SIGNIFICATIVI E TESTIMONI. DELL'AMORE-DONO CHE AIUTA A CRESCERE IN UMANITA' E NELLA FEDE


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.